Serra di marijuana in appartamento occupato

serra

Quando ieri alla sua porta si sono presentati gli agenti della Polizia e i funzionari dell’Aler per porre fine all’occupazione abusiva dell’appartamento di via Giambellino 58, che andava avanti da oltre 20 anni, l’uomo, un italiano di 37 anni, inaspettatamente aveva fretta di andarsene.

Tanto da lasciare lì gli scatoloni contenenti abiti e oggetti personali. Motivo della fretta: l’uomo aveva da poco trovato lavoro presso la Dhl e il turno sarebbe iniziato poco dopo. Giustificazione che, però, non ha convinto gli agenti e che li ha spinti a controllare in maniera più approfondita l’abitazione, anche per via dei numerosi precedenti dell’uomo per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Infatti, dietro un pesante armadio, gli agenti hanno trovato un varco nel muro, celato con del cartongesso, che consentiva di accedere all’appartamento adiacente dove l’uomo aveva realizzato una vera serra con luci, strumentazione specifica e 180 grammi di marijuana pronti per la vendita. L’uomo, che si era già allontanato è stato denunciato per detenzione e produzione di sostanze stupefacenti.