Peruviano investe ladro marocchino, arrestato per tentato omicidio

Quattro spacciatori Tre sudamericani Due maliani controllo domiciliare furto con destrezza ladro detenzione arrestata resistenza rapinatori bancomat magrebini Poliziotto via san gregorio extracomunitari spacciatori distributore Ristoratore Viviani telefoni cellulari Approfittava delle due ore di permesso dai domiciliari concessegli dal giudice per organizzare ripetute truffe ai danni di ignari automobilisti. via Doberdò cadavere Contanti via Banfi rissa camerunensi contanti aggressione borseggiatore disabile accoltellamento domiciliari mazza stranieri stupefacenti cocaina allarme giubbotti incidente prostituzione spaccio pane latitante gambizzato picchia la madre Via Venini arrestato un sudanese gambiano senegalese dito camerunensi ticinese Matranga polizia arrestato lite

Un uomo di origini peruviane di 37 anni e’ stato arrestato per tentato omicidio dopo che ha investito volontariamente un ladro, che poco prima gli aveva rubato il cellulare. Il fatto è avvenuto alle 5.30 circa di stamattina in Ripa di Porta Ticinese, in zona Navigli a Milano.

Il ladro, un marocchino di 44 anni pluripregiudicato, ha rubato il cellulare passando in bicicletta strappandolo dalle mani al 37enne. Il derubato, che era vicino alla sua auto, è  salito a bordo e ha inseguito il ladro, suonando più volte il clacson per cercare di fermarlo; poi però, arrivato vicino a un furgoncino, è finito contro i dissuasori di traffico investendo il ladro e facendolo cadere dalla bici. A seguito della caduta il marocchino ha subito la frattura dell’osso sacro ed e’ stato portato in ospedale in codice giallo, ma non e’ in pericolo di vita: i danni saranno guaribili in 40 giorni.

AGI