Smantellato il teatro Ciak

Smantellato il teatro Ciak. Dopo una battaglia durata anni, i residenti e la politica locale festeggiano perché sono iniziate le operazioni per rimuovere la tensostruttura. A darne l’annuncio via Facebook, il vicepresidente del Consiglio di Municipio 4,  la forzista Rosa Pozzani: “Iniziate stamane le operazioni di smantellamento della tendostruttura “Ciak”, cui 6 anni fa erano stati concessi dal Comune di Milano permessi per concerti e manifestazioni diurne, serali e notturne che non tenevano in alcun conto della presenza a pochi metri, delle abitazioni. Non sempre ciò che si autodefinisce ” teatro” fa cultura, in questi anni ha fatto principalmente rumore con concerti da stadio. Ora lí si proceda con il completamento del parco Alessandrini, come da progetto preesistente! In alternativa, una struttura seria, vera e davvero insonorizzata con una programmazione autenticamente teatrale. #Municipio4 #CommissioneSpecialeAlessandrini”. Una vittoria di Forza Italia che a livello municipale aveva intrapreso una vera battaglia, con il supporto della Polizia locale, contro la struttura che non è mai stata insonorizzata a dovere (e che era uno dei requisiti grazie ai quali ne era stato autorizzato l’utilizzo). E un primo passo per bonificare la zona di via Puglie dalle altre manifestazioni che creano più degrado che cultura o commercio. In cima alla lista resta il mercatino settimanale in cui più di un servizio giornalistico ha evidenziato le irregolarità, come la presenza massiccia di merce rubata tra quella esposta dai bancarellisti. Anche quella però è una battaglia combattuta pervicacemente da tanti, ma che per ora non ha avuto risultati positivi. Ma le sconfitte non fermano quella che viene chiamata nell’insieme “società civile” di Milano: proprio grazie a questo sostrato sociale che unisce stampa, politica, associazioni e cittadini la città avanza anche continuamente, limitando sempre di più le zone grige del proprio territorio, quelle dove sembra che le regole civili vengano sospese.