Nuova sede dell’agenzia dei beni confiscati alla mafia

agenzia dei beni confiscati

Milano ha una nuova sede dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, che si aggiunge a quella di via Moscova. Ad inaugurarla, a pochi passi dal tribunale, in un appartamento confiscato ad un bancarottiere, è stato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, insieme a Bruno Frattasi, direttore dell’agenzia e, tra gli altri, il prefetto di Milano, Renato Saccone e l’assessore alle Politiche sociale del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino.

Secondo i dati diffusi all’inaugurazione in Lombardia sono 1792 gli immobili confiscati ora dati in gestione, 706 solo nella provincia di Milano, mentre le aziende sono 258 e 163 in provincia di Milano. La Lombardia rappresenta, con 1141 beni già destinati, il 7% del totale dei beni sottratti alla criminalità organizzata in Italia. “Sono immobili destinati prevalentemente al riuso sociale – ha detto Frattasi – e i Comuni sono i maggiori destinatari“.

ANSA