Centrale, libico accoltella due persone a caso

libico centrale militari

Un libico di 33 anni è stato arrestato dai carabinieri per lesioni dopo aver ferito a coltellate due passanti, un ivoriano di 31 anni e un gambiano di 20 anni, aggrediti a caso nella galleria delle carrozze della stazione Centrale di Milano. L’episodio, che non è riconducibile al terrorismo, è avvenuto poco prima delle 7 di questa mattina.

Il libico è entrato nel locale “Panino giusto” dove ha sottratto un coltello poi, vistosi scoperto dalle commese, si è dato alla fuga finendo nel piazzale della stazione dove ha litigato con una guardia giurata prima di nascondersi dentro un cespuglio dal quale è uscito per tornare alla galleria carrozze dove ha accoltellato due persone a caso: un gambiano di 20 anni che ha colpito alla spalla che se la caverà con 10 giorni di prognosi, poi l’ivoriano di 30 anni che ha tentato di colpire all’addome con il coltello, ma l’uomo si è difeso riuscendo a bloccarlo fino all’arrivo dei carabinieri, anche se nella colluttazione ha riportato profondi  tagli alle mani che sono arrivati a recidere i tendini e che gli costeranno 50 giorni di tempo per curarli.