Iniziati i lavori di ampliamento del Giardino dei Giusti, ma non tutti sono d’accordo

GIARDINO DEI GIUSTI

Oggi sono partiti i lavori per ampliare il Giardino dei giusti al Monte Stella“. Lo ha annunciato con un post su Facebook l’assessore all’Urbanistica Piefrancesco Maran. “Il giardino vuole onorare le donne e gli uomini che hanno aiutato le vittime delle persecuzioni e difeso i diritti umani. – continua Maran – Il mio ringraziamento va alla associazione GariwoForesta dei Giusti che ha ideato il progetto iniziale e questa sua evoluzione, per me è anche una soddisfazione personale perché quando sono entrato in Consiglio comunale nel 2006 l’istituzione del giardino dei giusti è stata una delle prime proposte che ho promosso“.

L’opera però non raccoglie il consenso di tutti: “Domani dalle 8 presidio cittadino al Giardino dei Giusti con thermos di the caldo. Chiediamo lo stop ai lavori e almeno un’assemblea pubblica per condividere coi cittadini i contenuti del cantiere da 8000mq. Giù le mani dai prati!“, scrivono infatti su Facebook i cittadini del comitato Difendi Monte Stella contrari all’ampliamento dell’area in concessione all’associazione Gariwo e che prevede, tra l’altro, la realizzazione di nuovi percorsi in pietra, che culmineranno in un auditorium all’aperto per circa duecento persone. “Iniziati i lavori per il nuovo Giardino dei Giusti, – continua il post – un progetto che prevede un cantiere di 4 mesi su 8000mq dei prati del Monte Stella e il largo utilizzo di emulsioni bituminose, getti di calcestruzzo, beton-pompe, acciao, fondazioni strutturali, un albero di acciaio alto 6 metri, sbancamenti di decine di mq di prati“.