Fastweb, per favore un passo indietro

Fastweb, per favore un passo indietro. L’appello dei 72 dipendenti Fastweb prosegue anche via Youtube sui giornali online, gli unici dove possa trovare agilmente spazio. Non vogliono smettere di lavorare: i dipendenti a cui l’azienda ha chiesto di trasferirsi a Bari non vogliono perdere il lavoro, ma neanche la loro vita. Il giudice gli ha dato ragione e Fastweb non può licenziarli, ma allo stesso tempo Fastweb può decidere di trasferirli a Bari, secondo un vecchio schema che spesso equivale a un licenziamento di fatto: non è infatti semplice per tutti lasciare casa, famiglia e affetti per andare a vivere a 900 chilometri di distanza. Specialmente per chi, come nel video che vi proponiamo oggi, ha già una volta compiuto il percorso in senso inverso. Arrivato a Milano, ha saputo costruirsi una vita all’ombra della Madonnina. Oggi, gli si prospetta di tornare in Meridione, perdendo tutto ciò che ha costruito. Forse Fastweb risponderà all’appello: per favore un passo indietro su una decisione che non può davvero essere determinante per un’azienda solida come questa.