Pugni e ciabattate per un posto al autolavaggio

autolavaggio

Colpito con un pugno in faccia e minacciato con una ciabatta per aver “rubato” il posto all’autolavaggio. E’ la disavventura capitata a un albanese di 24 anni che alle 18.10 di ieri è stato aggredito alla stazione di sosta in via Amoretti.

Secondo quanto ha raccontato alla polizia, ed è stato registrato da una telecamera, il giovane è arrivato col proprio furgoncino nella piazzola del autolavaggio ma è stato rimproverato e offeso dallo sconosciuto a bordo di una Bmw che lo ha accusato di avergli preso il posto. Il 24enne ha chiesto scusa e ha provato a spostarsi ma è stato raggiunto dall’altro che lo ha colpito con un pugno al volto. C’e’ un’immagine finita agli atti della polizia, in cui si vede l’aggressore (un giovane con catena al collo e pantaloncini) che parte all’attacco con una ciabatta impugnata come arma mentre un’altra persona tenta di bloccarlo.

L’albanese è stato accompagnato all’ospedale Niguarda, dove gli hanno riscontrato una prognosi di alcuni giorni. Nessuna traccia dell’aggressore, del quale pero’ la polizia conosce viso e numero di targa.

ANSA