La Lega pensa al 2021, Forza Italia le ricorda gli impegni di coalizione

2021

I Consiglieri Comunali, Regionali e Parlamentari milanesi del Carroccio si sono trovati al Palazzo delle Stelline per l’incontro ‘Milano guarda avanti’, in vista delle europee di maggio, ma anche per lanciare campagna elettorale per le elezioni comunali di Milano del 2021. “Inizia una vera e propria sfida che parte oggi, per 24 mesi, e ci porterà a Milano 2021 per creare finalmente un’alternativa a Milano, alla sinistra di Sala che ha favorito sempre gli altri e mai i milanesi“, ha spiegato Fabrizio Cecchetti, vice capogruppo alla Camera e commissario della Lega Milano, aprendo l’incontro “lo facciamo – ha aggiunto – non con politica dei ‘no’, ma con proposte e per questo abbiamo organizzato già oggi questo incontro“.

Punto di partenza – è stato spiegato – sarà l’esperienza portata avanti nei due Municipi a guida leghista, il Municipio 2, con Samuele Piscina, e il Municipio 4 con Paolo Bassi, intervenuti anche loro all’incontro per spiegare le politiche adottate nei territori di loro competenza. Sul palco si sono alternati i Consiglieri Comunali del Carroccio, tra cui Gabriele Abbiati, Laura Molteni, il consigliere regionale Gianmarco Senna che ha ricordato l’esperienza del sindaco Marco Formentini e alcuni parlamentari, come Igor Iezzi che hanno ricordato “gli impegni del Governo” per Milano, il consigliere regionale e comunale Massimiliano Bastoni, l’ex assessore regionale e parlamentare Maria Cristina Cantù, l’assessore regionale Stefano Bolognini e il capogruppo in Consiglio comunale Alessandro Morelli. “È da qualche mese che abbiamo iniziato a riprenderci Milano – ha detto Bolognini – Abbiamo un presidente della Regione che, quando il Comune alza la voce, sbatte i pugni e vince lui”. Morelli ha invece invitato alla partecipazione perché, ha detto “per vincere le comunali del 2021 abbiamo bisogno dei cittadini comuni“, e ha poi ricordato alcuni ‘fronti’ come la questione dello stadio, del Teatro alla Scala, dell’aumento del biglietto Atm e del prolungamento della M5.

Probabilmente stimolato dalla dichiarazione di Paolo Bassi “abbiamo vinto dove il resto della coalizione ha perso, partiamo da qui“, il Consigliere Comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico ha commentato l’incontro accogliendo “con favore il proposito della Lega di avviare un percorso che porti alla riconquista di Milano nel 2021“, ma “auspicando si tratti di una via condivisa con gli attuali alleati perché, difficilmente intraprendere un’avventura solitaria cercando di imporre un proprio candidato a tutto lo schieramento porterà al successo“. “Noi siamo a disposizione dell’alleanza – ha proseguito De Chirico – consci che senza il nostro contributo in termine di voti ed esperienza il centrodestra non potrà riprendere la città, per questo raduneremo al più presto eletti e militanti per definire le strategie da adottare nei prossimi due anni“. A sostenerlo con i numeri alla mano è venuto Otello Ruggeri, Coordinatore di Forza Italia nel municipio 2, che ha sottolineato “nei due Municipi a guida Leghista è stato fondamentale il contributo elettorale di Forza Italia. In entrambi abbiamo ottenuto risultati migliori della Lega (19, 8% contro 12,5% nel Municipio 4 e 20,2 contro il 15% nel Municipio 2) eleggendo un numero di consiglieri quasi doppio rispetto a quelli degli alleati,  – concludendo – ci auguriamo tengano in considerazione il loro decisivo contributo per il buon governo dei territori prima di prendere decisioni per il futuro“.