Un bosco al posto dello scalo Farini

bosco

Un bosco lineare in grado di raffreddare i venti caldi provenienti da sud-ovest e di depurare l’aria dalle particelle più tossiche e una grande vasca di fitodepurazione che potrà essere in gran parte balneabile. Sono i due tratti caratterizzanti di ‘Agenti Climatici’ il progetto di Oma e Laboratorio Permanente vincitore del ‘Concorso Farini’ per il masterplan di trasformazione e rigenerazione urbana degli scali ferroviari Farini e Milano San Cristoforo.

Il progetto, scelto tra i cinque finalisti, è stato presentato a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, dopo che la giuria presieduta dell’architetto Dominique Perrault ha decretato il vincitore. All’ex scalo Farini, la più grande delle sette aree da rigenerare, nascerà un grande parco che correrà lungo i binari e sarà, secondo quanto auspica il progetto, solo una porzione di un sistema verde molto più vasto. Attorno all’aera verde ci saranno piazze, una anche dedicata ai bambini, luoghi di centralità con servizi e spazi per i cittadini.