Emergenza ludopatia a Milano

ludopatia

Milano il business delle slot machine e video lotterie vale 3 miliardi e 115 milioni: è una emergenza legata alla ludopatia, come risulta dai dati dell’Agenzia dei monopoli per il 2018 riportati in un’inchiesta pubblicata oggi dal Corriere della Sera Milano. Si tratta di circa mille euro per ognuno degli abitanti della città metropolitana considerando anche i neonati, con picchi registrati in alcuni comuni dell’hinterland.

In particolare, l’inchiesta del quotidiano si e’ soffermata su Carpiano, piccolo comune a sud del capoluogo, non lontano da Melegnano, dove si trova una sala giochi aperta 24 su 24 e definita in zona “il mostro“: gli abitanti sono 4.200 e in media ognuno di loro ha speso più di 12 mila euro in un anno, un record che secondo il giornale milanese, che ha intervistato anche il sindaco, non è solo nazionale, ma europeo.

Il direttore del centro per le dipendenze della Casa del giovane di Pavia ha spiegato che sono quasi sempre i figli a chiedere aiuto per genitori ludopatici, accompagnandoli nei centri di recupero. Secondo i suoi dati, circa il 97% dei dipendenti dal gioco passa dalle slot machines; definisce la sala “Las Vegas” di Capriano come equivalente al famoso bosco di Rogoredo: “il gioco – ha detto al Corriere – è l’eroina del terzo millennio“.

AGI