Stupro in Comasina, arrestato ecuadoriano

Nike “Un peruviano irregolare è stato arrestato ieri dalla polizia, in seguito a un controllo, dopo aver trascinato un agente aggrappato alla sua auto".  marijuana e hashish sierraleonese Quattro spacciatori Tre sudamericani Due maliani controllo domiciliare furto con destrezza ladro detenzione arrestata resistenza rapinatori bancomat magrebini Poliziotto via san gregorio extracomunitari spacciatori distributore Ristoratore Viviani telefoni cellulari Approfittava delle due ore di permesso dai domiciliari concessegli dal giudice per organizzare ripetute truffe ai danni di ignari automobilisti. via Doberdò cadavere Contanti via Banfi rissa camerunensi contanti aggressione borseggiatore disabile accoltellamento domiciliari mazza stranieri stupefacenti cocaina allarme giubbotti incidente prostituzione spaccio pane latitante gambizzato picchia la madre Via Venini arrestato un sudanese gambiano senegalese dito camerunensi ticinese Matranga polizia arrestato lite

Sarebbe un ragazzo ecuadoriano di 21 anni il responsabile dello stupro ai danni di una diciottenne avvenuto nella notte tra il 24 e il 25 aprile in piazza Gasparri. Dopo una serata insieme ad alcuni connazionali in cui si sarebbe bevuto pesante,  i due sarebbero rimasti soli in un’area verde della piazza. In quel frangente il 21enne avrebbe approfittato della ragazza: una donna però avrebbe visto tutto la scena e allertato gli agenti intervenuti quando ormai la violenza era già terminata. Il giovane si sarebbe anche scagliato contro gli agenti prima di essere bloccato e portato via in manette. L’accusato di stupro non era nuovo a imprese criminali: secondo quanto ricostruito dalle agenzie di stampa, aveva alle spalle una storia di precedenti giudiziari per spaccio e reati contro il patrimonio. Adesso potrà aggiungere anche un’ultima accusa. La Comasina intanto si conferma un luogo non troppo sicuro, dove ancora lo spaccio e i nuovi arrivati camminano di pari passo.