Baggio, gambizzato un uomo

telefoni cellulari Approfittava delle due ore di permesso dai domiciliari concessegli dal giudice per organizzare ripetute truffe ai danni di ignari automobilisti. via Doberdò cadavere Contanti via Banfi rissa camerunensi contanti aggressione borseggiatore disabile accoltellamento domiciliari mazza stranieri stupefacenti cocaina allarme giubbotti incidente prostituzione spaccio pane latitante gambizzato picchia la madre Via Venini arrestato un sudanese gambiano senegalese dito camerunensi ticinese Matranga polizia arrestato lite

Un uomo di 30 anni, Massimiliano Canito, è stato gambizzato mentre si trovava in un bar alla periferia Ovest di Milano. E’ accaduto ieri sera intorno alle 22. Il 30enne era all’interno di un locale di via Quinto Romano 56, a Baggio, quando un uomo è entrato e ha sparato con un fucile puntando alla sua gamba destra.

L’agguato potrebbe essere stato organizzato nell’ambito delle famiglie malavitose del quartiere Baggio, per un regolamento di conti. La vittima è stata portata in codice rosso all’ospedale Niguarda dove stamattina è stata sottoposta ad un intervento chirurgico: non risulta in pericolo di vita.

Indagano i carabinieri della compagnia porta Magenta che in mattinata stanno interrogando i testimoni. Massimiliano Canito, secondo le prime informazioni, apparterrebbe ad una famiglia ‘nota’ in quel quartiere di Milano. Stando alla ricostruzione, si trovava nel Vigor Caffè di via Quinto Romano quando un uomo è entrato nel bar e lo ha colpito al ginocchio mediale destro. Tre i soggetti arrivati in auto per eseguire l’agguato: due sono rimasti nella vettura mentre il terzo, con il fucile in mano, e’ sceso per sparare. Le indagini anche scientifiche sul luogo del fatto proseguono, mentre i carabinieri della compagnia Magenta stanno cercando di acquisire informazioni sulla dinamica dei fatti.