Senegalese picchia la compagna, arrestato dalla Polizia Locale

polizia locale

L’Unità Tutela Donne e Minori della Polizia Locale, in collaborazione con l’Unità Centrale Informativa, hanno eseguito mercoledì scorso una misura di custodia cautelare in carcere per un cittadino senegalese, senza fissa dimora, accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della compagna, una donna italiana anche lei senza fissa dimora. L’uomo, O.F. di 27 anni, con diversi precedente penali, ha maltrattato la compagna, di 34 anni, picchiandola quasi quotidianamente da più di un anno. I primi episodi di violenza accertati risalgono alla primavera scorsa, ma fino a febbraio di quest’anno la donna, andata più volte al pronto soccorso per curare le lesioni, non ha mai voluto denunciare né comunicare il nome del compagno.

Le indagini affidate all’Unità Tutela Donne e Minori, sono partite nel febbraio scorso quando la donna, ricoverata ancora una volta il 15 febbraio per le percosse subite, ha deciso di fornire le generalità del suo compagno affinché fosse perseguito. In questo ultimo caso la donna che ha riportato plurime fratture alle ossa nasali, è dovuta ricorrere ad un intervento chirurgico. Entrambi tossicodipendenti e alcolisti, da qualche mese trovavano ricovero notturno nei box sotterranei di via Scaldasole, dove l’uomo mercoledì è stato arrestato.