Latitante fugge dalla finestra, ma viene catturato

telefoni cellulari Approfittava delle due ore di permesso dai domiciliari concessegli dal giudice per organizzare ripetute truffe ai danni di ignari automobilisti. via Doberdò cadavere Contanti via Banfi rissa camerunensi contanti aggressione borseggiatore disabile accoltellamento domiciliari mazza stranieri stupefacenti cocaina allarme giubbotti incidente prostituzione spaccio pane latitante gambizzato picchia la madre Via Venini arrestato un sudanese gambiano senegalese dito camerunensi ticinese Matranga polizia arrestato lite

I poliziotti del commissariato Porta Ticinese hanno arrestato martedì pomeriggio un latitante 33enne italiano colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’appello del capoluogo lombardo per scontare quattro anni per ricettazione e spaccio.

L’uomo, senza fissa dimora, è stato individuato in un appartamento nello stabile adiacente a quello dei suoi genitori in viale Faenza. Quando gli agenti sono entrati in casa approfittando della porta d’ingresso socchiusa, il 33enne è riuscito a fuggire calandosi da una finestra ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento a piedi nell’androne di un palazzo vicino sempre in viale Faenza. Al termine degli accertamenti di rito, è stato recluso a San Vittore.