Perseguitava l’ex fidanzato, arrestata

Perseguitava

Perseguitava un uomo – telefonate continue, un’aggressione, lettere minacciose e incendio dell’auto – col quale ha avuto una storia sentimentale dal 2017 al luglio del 2018: per questo motivo la polizia di Stato ha posto agli arresti domiciliari una donna italiana, di 32 anni. Le indagini sono state condotte dagli agenti del Commissariato Quarto Oggiaro dopo che, nell’ultimo periodo, c’era stata una rapidissima e preoccupante escalation che ha portato all’adozione della misura cautelare.

Secondo gli accertamenti degli investigatori, dalla fine della relazione sono cominciati sul telefono dell’uomo messaggi della donna che minacciava propositi suicidi e numerosissime chiamate (fino a 40 al giorno) che lo hanno costretto a bloccare il numero sia sul telefono che sui social network, ma che non hanno interrotto le telefonate che continuavano a giungere da utenze anonime. Nell’ultimo periodo, dalla fine di maggio alla metà di giugno, gli episodi persecutori si sono intensificati: la donna si è resa responsabile di un’aggressione dopo che le era stato negato l’accesso all’interno dell’abitazione dell’ex fidanzato, ha scritto alcune lettere minacciose nei suoi confronti recapitate anche al lavoro e infine del danneggiamento e dell’incendio della sua auto.

ANSA