De Chirico: buoni spesa sospesi per un errore del Comune

De Chirico: buoni spesa sospesi per un errore del Comune“Ci sono migliaia di milanesi che non hanno soldi per andare al supermercato. Mangiano grazie alle associazioni di volontariato, alle parrocchie e al buon cuore dei privati”, ricorda Alessandro De Chirico, Consigliere Comunale di Forza Italia, per poi denunciare, “Dal 28 marzo aspettano con ansia i buoni spesa promessi dal Governo. Ad oggi il Comune non ne ha erogato uno solo perché è stata sbagliata una domanda per presentare richiesta da parte degli interessati“.

Questa conteneva una preposizione negativa vera a cui rispondere in maniera affermativa. – spiega – In migliaia hanno affermato erroneamente di avere sul conto corrente più di 5.000€. Una domanda trabocchetto valida per i concorsi pubblici, non per chiedere aiuti economici. Un errore davvero imperdonabile, non tanto perché è stato commesso – sbagliare è umano -, ma perché non si è ammessa la colpa. Non basta pubblicare sul sito internet una banale comunicazione di servizio“: L’Amministrazione, vista l’elevata percentuale di esclusioni dalla graduatoria, ritiene di fare un’ulteriore valutazione rispetto a un particolare requisito d’accesso che, nella compilazione della domanda, potrebbe essere stato causa di fraintendimento.

Occorrono le scuse formali del Sindaco, – conclude l’azzurro – sempre pronto ad accusare gli altri, e l’ammissione dell’errore da parte dell’Ente. Perché mentre aspettiamo lo sblocco del fondo di mutuo soccorso là fuori c’è gente che non ce la fa più e ha bisogno di aiuto“.

https://www.facebook.com/AlessandroMatteoDeChirico/videos/3228656250692121/