Cimitero Maggiore, in cento per il saluto ai caduti della RSI -

Cimitero Maggiore, in cento per il saluto ai caduti della RSI

Un centinaio di persone hanno celebrato questa mattina al cimitero Maggiore il saluto ai caduti della Repubblica sociale italiana (Rsi) sepolti al Campo X.  Anche quest’anno si è ripetuta la cerimonia nonostante il divieto da parte del sindaco Beppe Sala e la dichiarazione del prefetto Renato Saccone: “Nessuna manifestazione di carattere politico può svolgersi nei cimiteri cittadini“.

Eppure l’associazione Memento, legata al gruppo di destra ‘Lealtà Azione’ aveva assicurato che non avrebbe mancato all’occasione. Casapound, Forza Nuova e Lealtà Azione erano presenti con alcuni rappresentanti. Dal gazebo allestito per consentire gli interventi al riparo dalla pioggia è stato chiesto chiaramente di “rinunciare al saluto romano al momento del Presente a causa delle tante telecamere e del rischio di denunce“: tuttavia due persone hanno teso il braccio destro. Uno di loro, un pensionato di 72 anni che ha definito “stupido” e “senza senso” il divieto del sindaco Sala.