Due esperti Covid in pochi mesi: facciamo tre?

Due esperti Covid in pochi mesi: facciamo tre? Alla fine in questa commedia dell’assurdo in cui si è trasformata la politica italiana i protagonisti si ritrovano spiazzati da sè stessi: e così la giunta Fontana-Moratti si ritrova a varare un commissariamento di fatto della Regione sul tema vaccini. Giacomo Lucchini viene così bypassato insieme a tutta la struttura amministrativa pagata dai cittadini proprio per occuparsi di vaccinazioni e affini. E pagano una ventina di miliardi all’anno. Così per assurdo Moratti è diventata un Giuseppe Conte di successo: perché il tentativo di commissariare lo Stato sui 209 miliardi del NextgenerationEU è ormai ufficialmente fallito, mentre il commissariamento di Regione pare destinato al successo. Ma a questo punto viene una domanda sui due esperti Covid in pochi mesi: facciamo tre? Così per stare larghi. Creiamo una sovrastruttura della sovrastruttura chiamata da ieri Comitato Guida da Regione: potrebbe funzionare qualcosa come Comitato Centrale Ristretto, in cui magari posizionare il super esperto più esperto di tutti come parte imparziale per le scottanti decisioni come: vaccinare prima Brembate Sotto o Brembate Sopra? I lombardi alla sinistra o alla destra del Lambro? E così via. Poi tanto vale metterci un comitato religioso, per curare gli spiriti. Con i malati non è andata benissimo agli enti religiosi a vedere i morti nelle rsa e le suore indagate nel Nord Italia, ma a questo punto vale tutto. Tanto quando avranno finito di organizzare tutte le strutture con apposite commissioni e commi in regola, la popolazione sarà stata sfoltita. Ma ufficialemente sarà stato per colpa di qualche “potere forte”. Romano, industriale, magari pure alieno.