A Palazzo Marino i busti di Tognoli e Formentini

A Palazzo Marino i busti di Tognoli e FormentiniIl Comune di Milano rende omaggio agli ex sindaci Carlo Tognoli e Marco Formentini, scomparsi entrambi nel 2021 a due mesi di distanza rispettivamente il 5 marzo e il 2 gennaio, con lo scoprimento dei busti che li raffigurano nel loggiato di Palazzo Marino. La cerimonia è avvenuta proprio nel giorno in cui Milano celebra i suoi cittadini illustri con la cerimonia del Famedio che si è tenuta questa mattina.

Carlo Tognoli è stato sindaco di Milano dal 1976 al 1986, e Marco Formentini, dal 1993 al 1997. Quando sono scomparsi la città ha reso omaggio a entrambi nella Sala Alessi del Comune e ora i loro busti sono uno accanto all’altro nel loggiato dove sono ricordati gli altri primi cittadini di Milano scomparsi dalla fine dell’Ottocento ad oggi. Una tradizione iniziata con il conte Antonio Beretta, primo sindaco eletto nel 1860, il cui busto è collocato all’interno del Palazzo alla sommità dello scalone d’onore.

“Tognoli e Formentini sono stati due grandi esempi per me e non lo dico in modo retorico – ha commentato il sindaco Giuseppe Sala allo scoprimento dei busti a cui hanno partecipato anche i famigliari dei due ex sindaci -. Li ho sempre sentiti come una guida e tutte le volte che ho chiamato per un parere ci sono stati subito. Bastava chiamare e veniva fuori la loro generosità che hanno dimostrato per tutta la vita. Questo è un regalo che la città fa per i suoi ex sindaci”. I busti di Formentini e Tognoli sono state realizzate dalla Fonderia Battaglia, storica fonderia milanese, attiva dal 1913, che nel corso della sua centenaria attività ha collaborato con i più importanti artisti italiani e internazionali nell’ambito della fusione a cera persa. I ritratti sono stati modellati dall’artista Alessandro Conti.

ANSA