Scuola, i presidi: “Occasione per risolvere il nodo infortuni”

Foto di Free-Photos da Pixabay

Scuola, i presidi: “Occasione per risolvere il nodo infortuni”. L’ultima iniziativa parlamentare suscita l’attenzione dei dirigenti scolastici perché le norme introdotte con l’emergenza Covid19 potrebbero sanare un buco legislativo che mette a rischio studenti, dipendenti e dirigenti. “L’ANP ha appreso dalle agenzie di stampa che l’On. Fioramonti ha inviato oggi al Presidente del Consiglio un appello, sottoscritto anche da altri parlamentari, affinché sia varato un provvedimento urgente teso a garantire la riapertura in sicurezza delle scuole. Tra i vari aspetti presi in considerazione dall’On.le Fioramonti – afferma il Presidente dell’ANP, Antonello Giannelli – ci fa piacere ritrovare la proposta di revisione della responsabilità penale a carico dei dirigenti scolastici. L’ANP sostiene da sempre la necessità di rivedere questa materia: lo abbiamo ribadito, di recente, nel nostro comunicato del 21 maggio scorso e in tutte le riunioni tenutesi a distanza con il Ministero dell’istruzione. Riteniamo – prosegue Giannelli – che la conversione in legge del Decreto Semplificazione costituisca un’occasione imperdibile per attuare ciò che la categoria chiede da anni. Si tratterebbe di un intervento legislativo che, traendo spunto dall’epidemia da Covid-19 e dall’equiparazione, introdotta dall’articolo 42 del decreto-legge 18/2020, tra contagio e infortunio sul lavoro, consentirebbe di rendere più sereno il lavoro dei colleghi mantenendo del tutto inalterata la tutela per gli infortunati. Il Governo deve dimostrare con i fatti che ritiene la scuola un importante settore del nostro Paese – conclude il Presidente dell’ANP – e spero che saprà cogliere questa ulteriore occasione.