I carabinieri smantellano una cellula mafiosa a San Giuliano

Raccolta fondi per l'emergenza covid-19

I carabinieri smantellano una cellula mafiosa a San Donato. L’operazione ha coinvolto più compagnie dell’Arma e ha colpito un gruppo di “sodali vicini ad ambienti di Criminalità Organizzata di tipo mafioso dediti al racket ed autori degli attentati incendiari con finalità estorsive”. Gli incendi in particolare erano quelli scatenati contro il gruppo già nella scorsa primavera (a questo link il video della devastazione causata proprio da uno di questi atti dolosi ttps://youtu.be/953mu_srf5U). “Luce Immobiliare” però è una delle tante aziende testimoni del fatto che vale la pena affidarsi allo Stato contro certi fenomeni. Così questa Mattina, in San Giuliano Milanese (MI), San Donato Milanese (MI), Busto Arsizio (VA) ed Occhiobello (RO), militari della Compagnia di San Donato Milanese, coadiuvati da militari della Compagnia Carabinieri di Castelmassa (RO), della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio (VA) e della C.I.O. del 3° Rgt “Lombardia”, hanno dato esecuzione ad un’ Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Lodi, nei confronti di 3 soggetti ritenuti responsabili a vario titolo di tentata estorsione ed incendio in concorso (artt. 56, 110, 629,423 c.p.).
Le indagini, avviate nel marzo del 2019 a seguito di tre atti incendiari ai danni del gruppo “Luce Immobiliare”, hanno comprovato l’esistenza di un’organizzazione criminale attiva nella zona di San Giuliano Milanese e nel sud di Milano, composta da questi tre soggetti.