Fila per la riapertura casellario giudiziale - Osservatore Meneghino

Fila per la riapertura casellario giudiziale

Fila per la riapertura casellario giudiziale Le violazioni saranno punite e resteranno sulla fedina penale Terzo magistrato positivo, sanificazione straordinaria del tribunale Positivi due magistrati, sanificazione del Tribunale in corso Coronavirus, Tribunale: state lontani dai giudici Chiusi due ingressi, code e disagi in tribunale Bimbo precipitato a scuola tre indagate chiesto rinvio a giudizio per 70 persone accusato anche di tortura 18 anni rito immediato tribunale tatarella Codice rossoUna lunga coda composta da decine e decine di persone si snoda all’esterno del Palazzo di Giustizia di Milano, tra via Freguglia e la scalinata dell’ingresso principale del Palagiustizia di corso di Porta Vittoria. Oggi, infatti, riapre e solo per tre ore, tra le 9 e le 12, lo sportello del casellario giudiziale “per la riconsegna dei certificati prenotati telematicamente”.

Nell’atrio del Palazzo, infatti, dove è aperto lo sportello, solo per oggi e chiuso in queste settimane per l’emergenza sanitaria (viene riaperto solo alcuni giorni fissati), è consentita la presenza di non più di 10 utenti alla volta e deve essere rispettata la distanza di sicurezza.

Per questo motivo si è creata una lunga coda all’esterno dell’edificio che arriva fino a via Freguglia, uno dei lati del Palazzo. Ovviamente, l’accesso al Palagiustizia è autorizzato soltanto a chi indossa mascherina e guanti e previa misurazione delle temperatura. Dall’inizio dell’emergenza nel Palagiustizia milanese sono stati chiusi al pubblico mano a mano tutti gli sportelli, le cancellerie e gli uffici e l’attività, così come le udienze, viene effettuata prevalentemente per via telematica. Una situazione destinata a protrarsi anche fino a fine giugno.