Esonda e poi rientra il Seveso. Granelli: avanti con i lavori delle vasche

sevesoIn seguito al forte temporale che si è abbattuto su Milano la scorsa notte, è esondato il fiume Seveso che ha allagato diverse strade nella zona Nord della città. Le varie fasi dell’evento sono state annunciate sulla pagina Facebook dall’assessore alla Protezione Civile del Comune di Milano, Marco Granelli, che ha inizialmente scritto “Seveso e Lambro ore 6.12. Tutte le squadre sul posto. Chiuso anche sottopasso via Negrotto.” e in seguito “Seveso e Lambro ore 8.10. Esondazione rientrata poco prima delle 7.30; è durata circa 1 ora e un quarto” precisando “Ora stiamo riaprendo tutte le strade. Chiusi sottopassi Astesani Comasina (riaperto ore 9.00) e Negrotto. In servizio ora 5 mezzi amsa spazzatrici per pulizia che continuerà tutto oggi e anche domani, oltre alle idrovore amsa e protezione civile per i sottopassi“. Complessivamente sono state chiuse, viale Zara, già riaperta e i sottopassi Astesani, Comasini e Negrotto, ancora chiusi. La situazione più critica si è verificata in piazzale Caserta, Largo Desio e via Valfurva richiedendo numerosi interventi dei vigili del fuoco per riportarla alla normalità. Il meteo in miglioramento fa prevedere che non si verificheranno più disagi a breve termine.

L’assessore granelli ha concluso la sua “cronaca” annunciando: “con ottobre dovrebbero riprendere i lavori per la vasca di Senago e a fine settembre scadono i termini per le proposte alla gara per la vasca di Milano Parco Nord e poi parte il percorso di valutazione per aggiudicare i lavori a primavera 2020” e ancora, “dobbiamo andare avanti a realizzare il progetto, e il più velocemente possibile” perché “vogliamo dare risposte concrete ai cittadini, cittadini che aspettano da 40 anni“.