CFP, Erba (M5S): "Rizzoli servono risposte urgenti" - Osservatore Meneghino

CFP, Erba (M5S): “Rizzoli servono risposte urgenti”

CFP, Erba (M5S): “Rizzoli servono risposte urgenti”. I Centri di Formazione Professionali, a cui il centrodestra dovrebbe tenere, sono in attesa di indicazioni su come concludere l’anno scolastico in corso. Il Movimento 5 Stelle ha rilanciato il tema con un appello all’assessore regionale Rizzoli: “I Centri di Formazione Professionali sono ancora completamente bloccati. Regione Lombardia non ha ancora fornito alcuna indicazione sulla conclusione dell’anno scolastico”. Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, ha scritto una lettera all’Assessore Melania Rizzoli per chiedere risposte urgenti in merito a tante realtà scolastiche che stanno navigando al buio. “A seguito dell’attuale emergenza e di un’eventuale e probabile proroga delle misure restrittive che non consentirebbero un ritorno nelle aule scolastiche entro il mese di giugno, Regione Lombardia dovrebbe fornire dei chiarimenti sugli stage, i tirocini e le ore di pratica per chiarire se gli studenti dei Centri di Formazione Professionali possono concludere l’anno scolastico” ha chiesto Raffaele Erba nella lettera indirizzata all’Assessore. “Il Decreto Generale Istruzione, Formazione e Lavoro numero 3005 di Regione Lombardia dello scorso 6 marzo si occupa dei corsi di formazione a distanza per studenti in modalità e-learning ma non chiarisce questi aspetti e non spiega se queste ore concorrono ai fini della convalida e del rilascio degli attestati e delle certificazioni di fine anno scolastico, soprattutto per i corsi finanziati da fondi pubblici regionali, nazionali o comunitari”, aggiunge il consigliere del MoVimento 5 Stelle. “Nessun cenno è stato fatto neppure sul conteggio delle ore di stage, tirocini e ore di pratica non ancora effettuate ai fini della rendicontazione degli stipendi dei docenti e degli altri operatori scolastici”. “Un altro dubbio su cui ho chiesto chiarimenti all’Assessore è se i docenti e gli altri operatori scolastici sono stati correttamente informati sulle possibilità di poter usufruire della cassa integrazione e degli altri ammortizzatori sociali durante questa fase di emergenza. E’ importante avere una risposta perché è fondamentale garantire una continuità didattica anche per i mesi futuri”, conclude Raffaele Erba.