Cleaning day al giardino Macchi

Raccolta fondi per l'emergenza covid-19

Cleaning day al giardino Macchi. Ad annunciarlo in un comunicato stampa è Samuele Piscina, presidente del Municipio 2 di Milano e nome sempre più in vista della Lega. L’iniziativa è un esempio positivo di collaborazione tra politica e cittadinanza, una buona pratica sempre più comune a Milano, ma non per questo meno importante. Anzi, più diventa normalità, più si dà l’idea che ci sia speranza per il futuro anche a Milano. “Il Municipio 2 insieme all’associazione 4Tunnel e al Comitato Abruzzi-Piccinni, vi danno appuntamento a sabato 9 novembre dalle ore 9.00 per svolgere il Cleaning Day, un’iniziativa di riqualificazione e ripulitura del giardino Macchi/Venini/Palestrina che attualmente si trova in condizioni di avanzato degrado”, annuncia in una nota Samuele Piscina. “I cittadini sono sempre più protagonisti nel recupero di aree che spesso vengono lasciate in stato di totale abbandono: panchine sporche e spesso ammalorate, tag vandaliche su cartellonistica e muretto perimetrale, giochi per l’infanzia sporchi”. L’attività è aperta a tutta la cittadinanza attiva, in particolare ai genitori della Scuola primaria Ciresola di viale Brianza e della vicina scuola materna. Proprio i bambini sono infatti i più penalizzati dal degrado del giardino. Si raccomanda l’uso di scarpe e vestiti comodi e di poco valore. Rulli, pennelli, tute, guanti e vernici verranno forniti sul posto in modo gratuito a tutti i partecipanti”. “Il Municipio 2 – conclude il Presidente Piscina – sostiene convintamente queste iniziative con lo scopo di restituire il giardino ai cittadini in condizioni adeguate. Ringraziamo i volontari che collaborano attivamente per riportare dignità nel nostro territorio che troppo spesso viene lasciato in stato di abbandono”.