I renziani milanesi: acquisti da Forza Italia? Perché no?

renziani

renziani milanesi

I renziani milanesi: acquisti da Forza Italia? Perché no? I fan dell’uomo di Rignano non hanno mai nascosto che uno dei target principali per la loro espansione era proprio quel mondo moderato rappresentato da Forza Italia per tanto tempo. Ora che il partito di Arcore sembra sull’orlo di chiudere i battenti, si può procedere con più decisione. E magari proprio da Milano, città su cui lo stesso Renzi ha puntato molto. In fondo qualche nome pesante ha già mosso i primi passi. A parlarne con l’Osservatore Meneghino oggi è Renzo Averia, 24 anni e un posto in Consiglio di Municipio 3. Uno dei primi a livello nazionale a sposare ufficialmente la nuova avventura di Renzi.

1.Milano è stata una città “renziana” per molto tempo, pensa che altri eletti la seguiranno?

Penso che nell’immediato pochi “dirigenti” lasceranno il PD per confluire in Italia Viva, così come tanti eletti. Non escludo però che qualche amministratore locale faccia la mia stessa scelta.

2. Oggi qual è lo stato di salute del Pd milanese? E del centrosinistra?

Il PD milanese vanta di una solidità elettorale molto forte, grazie al buon governo della giunta Sala e al sistema capillare dei circoli, che permette al Partito di rimanere a stretto contatto con le istanze dei cittadini. Italia Viva non cercherà “rubare voti” al PD, ma bensì cercherà un bacino di voti che è al di fuori dal PD.

3. Sosterrete Sala anche alle prossime elezioni?

Ovviamente!

4. Pensa che qualcuno di Forza Italia a Milano possa passare a Italia Viva?

Lo dovete chiedere a loro! Scherzi a parte, Italia Viva sarà molto inclusiva. Quindi, pur sapendo che avrò delle critiche a riguardo dico, perché no?

5. Dove si vede tra dieci anni?

Fra 10 anni mi vedo con una famiglia, dopo aver viaggiato il mondo e dopo aver reso Milano un posto ancora più bello. Non so se ricoprirò incarichi amministrativi, perché per me la politica è un servizio, ma soprattutto una passione. Ma mai dire mai.