Un'altra evacuazione nel condominio di fianco al cantiere M4 - Osservatore Meneghino

Un’altra evacuazione nel condominio di fianco al cantiere M4

By Maurizio Lupi from Milano, Italia – maurizio lupi inaugura metropolitana m4 talpa linate 24 marzo 2014 2, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=73118782

Due palazzi sono stati evacuati in via Santa Sofia, zona centrale di Milano, per un crollo parziale delle cantine. Di conseguenza circa 180 persone sono state evacuate. A lanciare l’allarme, intorno alle 16,30, è stato il portiere che ha chiamato i vigili del fuoco. Il funzionario, dopo un sopralluogo, ha deciso l’evacuazione. Sul posto si trovano anche il 118 e la protezione civile. Non è la prima volta che in quella parte di via Santa Sofia si rende necessario evacuare gli edifici: a metà giugno un palazzo era stato evacuato in via precauzionale per i danni subiti a quanto pare dalle trivellazioni della M4. Questa volta non è certo che il motivo sia lo stesso, ma non ci sono memorie di cantine sprofondate in quella via se non forse ai tempi dei bombardamenti alleati. Dovranno capire i tecnici se il motivo del crollo parziale sia stato o meno il cantiere MM. Sicuramente alcuni dubbi sulla progettazione possono essere sollevati se il progettista fosse lo stesso professionista che ha creato la curva tra Garibaldi e Isola sulla Metro 5, un punto in cui la curvatura era oggettivamente sbagliata: ad oggi infatti o si continuano a cambiare i binari, o le ruote dei treni perché essendo una curva troppo stretta l’usura dei materiali è costante e molto veloce. All’epoca il responsabile del progetto spiegò che non c’era altro spazio per farla. Quindi meglio malino che niente. Ora di fatto la M5 è fallita, ma forse hanno imparato a disegnare curve normali per le ferrovie sotterranee.