Membri dei collettivi aggrediscono studenti di destra

Membri dei collettivi aggrediscono studenti di destraLo denunciano i militanti di Azione Universitaria  che sulla loro pagina Facebook spiegano, “Questa mattina noi di Azione Universitaria Milano ci siamo ritrovati nella sede dell’Università degli Studi presso via Festa del Perdono, per effettuare, come di consueto, un banchetto informativo“. “Al termine della mattinata – continuano – un gruppo composto da 45/50 facinorosi membri di alcuni collettivi universitari antifascisti, ci hanno aggredito verbalmente e fisicamente tentando di danneggiare il materiale presente e di rubare la nostra bandiera“.

“Per fortuna nessuno di noi è rimasto ferito ma siamo stati costretti con la forza ad allontanarci dall’Università al grido : Via via, fascisti e polizia. L’università – concludono – sarà sempre un luogo di libertà e di confronto di idee, non saranno questi soggetti a fermarci”.

Questi ragazzi di destra, ai quali va tutta la mia solidarietà, sono stati cacciati fuori dall’Università“, è stato il commento all’episodio dell’Assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, che ha poi aggiunto, “anche questa volta, silenzio tombale ed assordante da parte delle istituzioni, del sindaco Giuseppe Sala, che quando si tratta di centri sociali non si lascia sfuggire nemmeno una parola di condanna“. “Mi auguro, al contrario di quanto mi aspetto,- ha concluso De Corato- che questa sia l’occasione per il primo cittadino di condannare quanto accaduto”.