Gallera di nuovo nel mirino del rimpasto

Gallera di nuovo nel mirino del rimpastoGallera di nuovo nel mirino del rimpasto. Il nome dell’assessore regionale al Welfare è infatti nuovamente sul tavolo del possibile rimpasto di giunta in Lombardia. A volerne politicamente la testa sarebbe soprattutto la Lega che ha intenzione di sostituirlo. O perlmeno di affiancarlo, non per forza con un leghista hanno fatto sapere i salviniani. Ma passata la grande bufera della primavera-estate, quando il rimpasto era stato sospeso proprio per l’emergenza, oggi Gallera è di nuovo nel mirino del rimpasto. La porta lasciata aperta dalla Lega apre uno scenario interessante per gli alleati di governo come Fratelli d’Italia: Forza Italia infatti ha il problema che in parlamento si discute un emendamento molto utile a Mediaset e inoltre Gallera non è più molto amato dopo il quasi passaggio a Cambiamo di Giovanni Toti. Sono i meloniani allora che potrebbero conquistare una casella politica molto importante, anche come test sulle proprie capacità: oggi la sanità lombarda è in ginocchio, tanto che si è dovuto schierare di nuovo l’Esercito insieme alla protezione civile per mettere una pezza al disastro organizzativo di questi mesi. Se Fratelli d’Italia vuole vincere oltre che nei sondaggi, deve dimostrare di avere la capacità di gestire una macchina poderosa come un sistema sanitario per cui si spendono 25 miliardi di euro all’anno. Se vincesse questa sfida, avrebbe una carta molto pesante da giocarsi alle prossime tornate elettorali.