Sgomberi e allontanamento abusivi al Gratosoglio -

Sgomberi e allontanamento abusivi al Gratosoglio

Sgomberi e allontanamento abusivi al GratosoglioGli ispettori di Aler Milano hanno proceduto ieri mattina a controlli e sgomberi nel quartiere milanese di case popolari del Gratosoglio, in via Saponaro, con il supporto delle Forze di dell’Ordine. “Si è provveduto a liberare due cantine detenute abusivamente. La Polizia ha allontanato tre occupanti extracomunitari. Uno di questi è stato portato in questura per accertamenti”, ha chiarito in proposito Stefano Bolognini, assessore regionale alle Politiche abitative, sociali e Disabilità, a margine del sopralluogo effettuato durante le operazioni di ripristino della legalità.

“Continua l’opera di contrasto all’illegalità per la quale ringrazio le Forze dell’Ordine e gli ispettori della sicurezza di Aler che collaborano quotidianamente – ha sottolineato l’assessore – per permettere agli inquilini di vivere in sicurezza e tranquillità. Aler si è attivata con misure utili a scongiurare nuove effrazioni. La prossima settimana procederà allo sgombero delle masserizie nelle cantine occupate e all’igienizzazione dei locali”.

“Per il quartiere Gratosoglio – ha ricordato Bolognini – ci sono alcuni progetti di riqualificazione ‘in divenire’. Il più importante di questi, sia a livello edilizio sia sociale, è l’intervento alle cosiddette ‘Torri Bianche’ e alla ‘Piazza senza nome’. Il cantiere riaprirà a breve, dopo le limitazioni dovute all’emergenza. Sono convinto – ha poi concluso – che la strada della legalità e della rigenerazione dei quartieri popolari sia quella giusta. Confermiamo, una volta di più, il nostro impegno nello sgombero degli abusivi e la tolleranza zero verso situazioni di illegalità”.