Corvetto, scritta choc: "Covid ammazza gli sbirri, dai" - Osservatore Meneghino

Corvetto, scritta choc: “Covid ammazza gli sbirri, dai”

Corvetto, scritta choc: “Covid ammazza gli sbirri, dai”. La scritta è opera di un anonimo che in un momento come questo ha deciso di prendersela con le forze dell’ordine. Alessandro Montunato, segretario provinciale della Upl sicurezza, ha contestato subito questo ennesimo insulto. “L’ennesimo affronto alle donne e agli uomini della polizia in un momento così delicato per il nostro Paese merita ancora di più una risposta forte, di ferma condanna, che mi aspetto arrivi dai rappresentati politici di ogni schieramento. In questi giorni – si legge in una nota -, oltre all’incredibile lavoro che stanno svolgendo tutti gli operatori del mondo sanitario, non si può di certo dimenticare chi, in nome sia del giuramento a suo tempo prestato, sia di un incommensurabile senso dello Stato, esercita quotidianamente la sua mission di servizio nei confronti del cittadino”. “Chi ha compiuto questo gesto, ha ulteriormente connotato il mondo a cui appartiene e tutta la sua inutilità esistenziale”, ha concluso il segretario, rinvolgendo poi “il massimo plauso a tutte le forze dell’ordine per la sensibilità con cui stanno quotidianamente dimostrando di operare”. Anche Riccardo De Corato si è subito schierato con la polizia: “È l’ennesimo attacco alle forze dell’ordine in zona. Questa volta si è arrivati al punto di augurare agli agenti la morte per Coronavirus, usato come pretesto per rinfocolare l’astio e la lotta contro i poliziotti – le parole dell’assessore regionale alla sicurezza, Riccardo De Corato -. Mi auguro che Amsa provveda al più presto a cancellare dal muro la vergognosa scritta, particolarmente odiosa in un momento di emergenza che vede le forze dell’ordine impegnate per garantire la salute di tutti”.