20 giugno, De Chirico (FI): il Lambretta usa il database di ignari volontari per fare una chiamata alle armi

20 giugno, De Chirico (FI): il Lambretta usa il database di ignari volontari per fare una chiamata alle armi“Ho appreso dai social che alcuni volontari delle Brigate ‘spontanee’, impegnate durante il lockdown per la distribuzione dei pacchi alimentari, denunciano che i propri recapiti lasciati per essere contattati in caso di bisogno sono stati utilizzati per la chiamata alle “armi” in vista delle manifestazioni in programma sabato prossimo a Milano“. Lo rende noto Alessandro De Chirico, Consigliere Comunale di Forza Italia.

“Sono stati gli stessi volontari a denunciare l’uso politico di dati sensibili con il chiaro intento di andare contro l’Istituzione regionale. – spiega l’azzurro – Nulla di nuovo da chi si nasconde dietro opere di bene per i propri fini. È bene ricordare che dietro la Brigata Lena Modotti si nasconde il centro sociale Lambretta e che il Comune ha autorizzato a muoversi per l’operazione simpatia durante la pandemia. Non sorprende nemmeno questa volta che Sala non dica nulla contro queste persone che con la loro manifestazione non faranno altro che alimentare lo scontro istituzionale”.

“E meno male che sono gli esposti contro di lui a inasprire i rapporti. Mi auguro – conclude il forzista – che sabato non succedano disordini e che tutti i manifestanti si comportino in maniera civile. Sicuramente non spieremo da dietro alla finestra come fece Majorino in occasione della manifestazione pacifica del 2 giugno scorso organizzata dal centrodestra unito”.