Gioventù nazionale ricorda Jan Palach

Raccolta fondi per l'emergenza covid-19

Gioventù nazionale ricorda JanPalachOggi abbiamo ricordato Jan Palach a 51 anni dalla sua morte, Giovane studente e patriota cecoslovacco che si diede fuoco in piazza San Venceslao a Praga. Morì a 20 anni, 3 giorni dopo il suo sacrificio” lo rende noto Francesco Rocca, Presidente di Gioventù Nazionale Milano. “È tempo di dedicare nella nostra città un monumento a Jan Palach – conclude Rocca – simbolo della resistenza anti-sovietica e della Libertà, l’Europa deve molto al suo martirio”, dichiara Francesco Rocca, Presidente di Gioventù Nazionale Milano.

Jan Palach è il simbolo dell’Europa Sovrana e dell’Europa libera, oggi al posto dei carri armati sovietici – aggiunge  Marco Alfonzo, presidente di GN Milano Provincia – l’Europa è soffocata da un’occupazione politica ed economica, oggi ricordare il martirio Jan Palach è un chiaro segnale ai diktat della UE: non saremo mai schiavi, torneremo sovrani e lo faremo presto”.

Alla cerimonia, che si è svolta in via Jan Palach sotto la targa toponomastica con inciso il nome del martire, erano presenti anche l’europarlamentare Carlo Fidanza e l’Assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia Riccardo De Corato.