Lo scontro tra il fisico del Cern e la fake Barbara D'Urso - Osservatore Meneghino

Lo scontro tra il fisico del Cern e la fake Barbara D’Urso

Lo scontro tra il fisico del Cern e fake Barbara D’Urso. La “battaglia” è avvenuta su Twitter, dove il fisico Federico Ronchetti e Barbara D’Urso finta si sono scontrati. Sì lo scontro è impari perché uno è “Nuclear Physicist Head of operations of the ALICE Experiment @CERN”. L’altra invece è “Membra del gruppo Bildebbberghe. Live tweet vari, alla ricerca del dysageeo. Ogni tanto mi scappa qualche tweet serio”. Ma ad aprire il fuoco è stata proprio Barbarella, così si fa chiamare sui social, che ha contestato un tweet del fisico che sollevava perplessità sulla capacità di Bending Spoons di completare Immuni, la app statale (simile a quella lombarda) di tracciamento per i contagiati da Covid19. Un commento per altro molto leggero e seguente a una breve ricerca di Ronchetti sulle precedenti app dell’azienda, tutte ben lontane dal modello Immuni. Lesa maestà secondo Barbarella e i fan dei Berlusconi: Bending Spoons è infatti di uno dei nuovi virgulti della famiglia di Arcore. Tra i fan come Barbarella c’è chi ha pure contestato il cv del fisico beccandosi una risposta che resterà nella storia di Twitter:

Io ? Ho costruito un rivelatore di sensori monolitici al silicio da 3 gigapixel ed un calorimetro elettromagnetico per il CERN. Ho pubblicato 300+ articoli su riviste peer review. Sono capo operazioni di uno dei 4 esperimenti CERN di cui ho progettato la sala controllo. Lei?

Ma per la fake D’Urso non c’è storia: Ronchetti è colpevole di aver sollevato dubbi e in fondo cosa vale un cv spaziale? Ecco come ha risposto la conduttrice:

Bello, ma non mi sembra per niente inerente allo sviluppo di una app né gestione dei carichi. Lei sarà bravo nel suo campo ma questo non le dà titolo di parlare su altri argomenti né tantomeno di screditare una società. (/2)Non è corretto gettare dubbi sulle capacità di portare a termine un progetto, senza alcun fondamento. A casa mia è gettare discredito, non è esprimere una opinione informata o sensata.

Per la fake Barbara D’Urso porsi domande su chi è chiamato a “spiare” tutti gli italiani è gettare discredito, ma forse è una distorsione dovuta ai troppi anni nel mondo in cui vive dove evidentemente chi pone domande è per lo meno un ingiusto contestatore. Ma sulle competenze lei, lei e un fisico hanno discusso di questo, si lascia andare anche di più perché qualcuno le fa notare sottilmente che i dubbi vengono a chi ha studiato certe discipline proprio perché le conoscono meglio di altri:

Condivida questo fondamento perché le skills le ho e non vedo il problema di affidare un tale appalto a tale società. Anzi, gestiscono senza disservizi app con 75-100 migliaia di utenti unici collegati contemporaneamente.

Niente da fare: Barbarella sa. Sono i fisici al CERN, centro d’eccellenza a livello mondiale le cui ricerche hanno spesso cambiato la vita del genere umano, che non devono permettersi di contestare anonimi fan di programmi di cui non riusciamo a trovare aggettivi. Neppure i loro amici. Perché le skills ci sono, garantisce Barbarella.