Arrestato ricettatore gambiano - Osservatore Meneghino

Arrestato ricettatore gambiano

Arrestato ricettatore gambiano Arrestati mentre scassinavano una gioielleria Arrestato spacciatore guineiano Egiziano arrestato per aggressione e rapina Peruviano arrestato per sfruttamento della prostituzione Nuovamente arrestato il distruttore di biciclette Arrestati due rumeni per furto in un supermercato Due arresti per spaccio in via Brenta arrestato dopo avere colpito una volante con delle forbici Arrestato rapinatore marocchino Tre arresti per rapina in strada Arrestati due topi d'appartamento sudamericani Arrestati due algerini per rapina aggravata rubavano borse nei ristoranti, arrestati La Polizia arresta ladro acrobata Via Gola: droga e telecamere di videosorveglianza Arrestati dopo una colluttazione borseggiatori peruviani Arrestai due borseggiatori in via Padova Tunisino arrestato per la settima volta per spaccio Cocaina in casa e hashish ai giardinetti. due arresti Occupano appartamento di anziani deceduti per covid polizia Viola il decreto dopo esser evaso dai domiciliari, arrestatoVenerdì sera, in via Scarlatti, durante il servizio di controllo del territorio, gli agenti delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno notato che un gruppo di persone, accortesi della presenza della Polizia, hanno subito tentato la fuga.

Uno di questi, cittadino gambiano 31enne, durante la corsa si è disfatto di uno smartphone gettandolo a terra. I poliziotti hanno così inseguito il gruppo di malviventi, riuscendo poco dopo a bloccarli.

La perquisizione personale del 31enne ha portato al sequestro di 9 telefoni cellulari del valore complessivo di 5mila euro, più la somma contante di 1265 euro. Per questo motivo l’uomo, con precedenti specifici, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per il reato di ricettazione.

Gli altri tre complici, un cittadino senegalese di 33 anni, un gambiano di 22 e un cittadino algerino 27enne, sono stati trovati in possesso di un totale di 6 telefoni cellulari e della somma di 1420 euro in contanti, motivo per cui sono stati indagati a piede libero per ricettazione.