Hotel Cavalieri e nobili in campo per i pasti gratis ai milanesi - Osservatore Meneghino

Hotel Cavalieri e nobili in campo per i pasti gratis ai milanesi

Hotel Cavalieri e nobili in campo per i pasti gratis ai milanesi. Ogni domenica, 400 pasti, preparati dal rinomato ristorante del Cavalieri Hotel di Piazza Missori, in sobri sacchetti comprensivi di elegante menù, vengono consegnati a domicilio ad altrettanti milanesi bisognosi. L’iniziativa benefica è partita dall’imprenditore Roberto Bernardelli, leghista nordista della vecchia guardia, già deputato e assessore comunale, che ha coinvolto i City Angels, i Cavalieri dell’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme (SOGIT), ed un gruppo di taxisti e NCC. Una allegra ed eterogenea compagnia di volontari che vogliono dare il proprio piccolo contributo di solidarietà nella grave emergenza pandemica da Coronavirus. E, a proposito di corone e ambiente internazionale, fra le persone che, con guanti e mascherina, si presentano alle 8.00 di mattina per consegnare i pasti, vi sono anche il principe Piero Remo Maria Caputo Tomassini Paternò Leopardi, la contessa Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri (in rappresentanza della comunità cristiana ortodossa) e l’avvocato Victor Jerkunica (esperto in tutela legale ed economica dei diritti e dei bisogni dei danneggiati). La lista degli assistiti viene aggiornata ogni settimana, fra molti volontari e famiglie si è instaurata una sincera amicizia, molti, oltre ai pasti, spontaneamente, portano anche altri generi di prima necessità e persino piccoli regali per anziani e bambini. “Si respirano grande umanità e sincero patriottismo” ha commentato Massimo Sottili, coordinatore del Volontari Nazionali SOGIT “fare del bene, fa bene a tutti”.