Chiuso dal Questore il pub Gozadera - Osservatore Meneghino

Chiuso dal Questore il pub Gozadera

Chiuso dal Questore il pub GozaderaIl Questore di Milano Sergio Bracco, nell’ambito dell’attività di prevenzione e controllo del territorio e monitoraggio dei locali pubblici svolta dalla Polizia di Stato per contrastare i fenomeni di criminalità, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S., ieri giovedì 20 agosto ha disposto il decreto di sospensione della licenza per 30 giorni all’esercizio commerciale “Pub La Gozadera”, in via Giacosa 12 a Milano.

La sospensione della licenza al “Pub La Gozadera”, notificata ieri stesso dai poliziotti del Commissariato Villa San Giovanni, si è resa necessaria in quanto, negli ultimi 7 mesi, l’esercizio pubblico è stato scenario di aggressioni e liti tra gli avventori oltre ad essere un luogo abituale di ritrovo di persone pregiudicate e ubriache che bivaccano sia nell’area del pub che del vicino parco Trotter. In più occasioni gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni e dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno accertato assembramenti di persone, in palese violazione delle prescrizioni imposte dalla normativa vigente in materia di emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. La Polizia di Stato, inoltre, è intervenuta più volte presso il locale non solo per i fatti violenti accaduti ma anche per il continuo disturbo della quiete pubblica causato dalla musica ad alto volume proveniente dal pub, già destinatario di tre decreti di sospensione tra il 2017 e il 2018.

La sera del 31 luglio scorso, durante un controllo di polizia, gli agenti della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura hanno elevato tre sanzioni amministrative per un totale di 13mila euro. L’unità cinofila della Polizia, inoltre, sotto un divanetto del locale, aveva rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti una dose di marijuana. Poco prima delle 5 del mattino del 2 agosto, infine, gli agenti del Commissariato Villa San Giovanni, nel seguire l’ambulanza che stava trasportando una ragazza in evidente stato di ebbrezza e in stato di semi incoscienza che giaceva a fianco dell’ingresso del locale, erano stati ostacolati da un uomo che si era messo davanti all’auto di servizio obbligandoli a fermarsi. L’uomo, che inveiva e aggrediva i poliziotti della Volante, fu arrestato.

Il Questore di Milano, al fine di scongiurare il reiterarsi di accadimenti violenti e data la cattiva frequentazione del locale, ha disposto la sospensione della licenza per 30 giorni per impedire il protrarsi di una situazione di pericolo per la collettività.