Comitato Greco 2.0: al Locatelli-Quasimodo situazione preoccupante - Osservatore Meneghino

Comitato Greco 2.0: al Locatelli-Quasimodo situazione preoccupante

Greco 2.0: al Locatelli-Quasimodo situazione preoccupante. “Quanto sta accadendo nell’Istituto Comprensivo “Locatelli-Quasimodo” di via Bottelli è grave e preoccupante”, denuncia Alessio Fasano, Presidente del Comitato Greco 2.0. “Martedì 20 ottobre gli alunni della terza A Rodari sono stati messi in quarantena in quanto una docente di classe è risultata positiva al tampone Covid – spiega Fasano – un provvedimento comunicato ai genitori attraverso una mail priva di ogni indicazione utile sull’iter da seguire da quel momento in poi. Indicazioni che non sono state date nemmeno dopo diverse richieste di chiarimenti fatte al covid manager dell’Istituto, rimaste senza risposta”. “Cosa ancora più grave – aggiunge Fasano – mentre gli alunni della terza A Rodari sono stati posti in quarantena, quelli della terza B Rodari, continuano a frequentare la scuola nonostante il giorno successivo siano entrati in contatto con la maestra malata (cui auguro una pronta guarigione) che, a detta dei bambini, presentava già sintomi che l’hanno costretta a lasciare anzitempo la scuola. Una situazione che mette a rischio la loro salute quella del corpo docente e di tutti gli altri alunni”. “Ci è stato detto che dobbiamo convivere con il virus e ci impegniamo a farlo, ma non può essere un impegno che ricade solo sulle spalle dei genitori dopo i patti di corresponsabilità che la scuola stessa ci ha chiesto di firmare ad inizio anno. Patti disattesi – conclude Fasano – sia dalla scuola , sia dalle istituzioni, che ci lasciano soli a tutelare la salute e l’equilibrio psicofisico dei nostri figli, oramai privati di ogni spazio di socialità dopo i divieti di praticare attività sportive e la scomparsa della didattica integrata a distanza dall’orizzonte di Regione Lombardia”.