Contestato il Lido Bam di Lady Russell Catella - Osservatore Meneghino

Contestato il Lido Bam di Lady Russell Catella

foto da Greenme.it

Contestato il Lido Bam di Lady Russell Catella. Infatti mentre tanti cittadini del centro hanno molto apprezzato l’ultima iniziativa chic della famiglia che domina il mattone milanese, quelli fuori dalla Milano che piace alla gente coi soldi non hanno gradito sapere che per avere un posto in un parco pubblico dovranno pagare. Pochi euro per carità, ma primo anche con pochi euro si può mangiare, secondo si viola un principio. Purtroppo le critiche si scontrano contro un fatto: il parco è a uso pubblico, ma è privato. Tant’è che negli anni lo hanno aperto e chiuso a piacimento. Ed è normale che ora la famiglia di ricchissimi edificatori di quartieri voglia recuperare qualche soldo anche dal parco.  Soprattutto è possibile. Magari contestabile, ma possibile come hanno ricordato alcuni difensori dell’idea di parco a pagamento. Ma se è stato contestato il Lido Bam di Lady Russell Catella è perché ciò che è possibile non corrisponde per tutti a ciò che è giusto. Almeno non ancora. E ci sono delle basi logiche anche per chi contesta la scelta della signora a capo della Fondazione di famiglia: il parco fa parte dei contrappesi che la città ha accettato per permettere ai Catella di costruire interi quartieri di grattacieli dove c’erano aree verdi. Magari abbandonate in mezzo ai viali, ma sempre aree verdi erano. Dunque Catella non fa un regalo alla città a tenere aperto e fruibile il parco ai piedi dei suoi palazzi, sta pagando un debito con tutti i milanesi. Allo stesso tempo ci sono dei margini che potrebbero essere più stretti, magari la Fondazione potrebbe tenere il parco aperto e in ordine il minimo necessario per rispettare le regole. Invece semplicemente mettendo qualche ombrellone e un po’ di gesso per terra l’immagine di Milano come città viva e attraente è appena ripartita: la notizia dell’apertura della “spiaggia di Milano” è stata ripresa ovunque. Tanto che c’è anche chi ha contestato il Lido Bam di Lady Russell Catella. Il primo parco di Milano con accesso a pagamento.