Suicidio infermiera, Alparone: non ci risulta avesse il Covid19

Raccolta fondi per l'emergenza covid-19

Suicidio infermiera, Alparone: non ci risulta avesse il Covid19. L’intervento arriva dopo che la stampa ha rilanciato la notizia che un’infermiera di 34 anni sarebbe morta per il Coronavirus. L’azienda sanitaria però smentisce questa ricostruzione, pur confermando che la donna si trovava a casa in malattia.

A proposito del suicidio di una infermiera della ASST di Monza e delle informazioni non veritiere riportate sulla stampa, il Direttore Generale Mario Alparone fa chiarezza: “Siamo rimasti fortemente scossi dall’apprendere che la nostra infermiera abbia compiuto un gesto così estremo. Ho espresso al padre della nostra infermiera la nostra forte vicinanza in questo momento di enorme dolore, che si somma alla difficilissima situazione emergenziale che stiamo fronteggiando. La collega era a casa in malattia dal 10 marzo e non risultava in stato di sorveglianza per positività accertata o in corso di accertamento. Sono in corso al momento le verifiche da parte delle competenti autorità giudiziarie”.

Se le analisi confermassero quanto scrive Alparone, sarebbe l’ennesimo esempio di pessimo giornalismo in questo gravissimo momento per tutta l’Italia e per il mondo. In tanti purtroppo hanno infatti deciso di non astenersi dal pubblicare notizie non verificate, titoli forzati o solenni balle come Alessandro Sallusti.