Natale alla Scala: Michele Mariotti dirige Mozart - Osservatore Meneghino

Natale alla Scala: Michele Mariotti dirige Mozart

Natale alla Scala: Michele Mariotti dirige MozartMozart è il regalo di Natale del Teatro alla Scala. E’ dedicato interamente al genio di Salisburgo il concerto a porte chiuse diretto dal maestro Michele Mariotti con la pianista Beatrice Rana in ”Jeunhomme”, il soprano russo Aida Garifullina nel mottetto ‘Exsultare Jubilate’ e, in chiusura, la Sinfonia ‘Jupiter”, che Rai 1 propone il 24 dicembre alle 10:25 e Rai 5 il il 25 alle 18 .

Il programma unisce pagine di momenti diversi dell’attività del compositore: il Concerto n° 9 per pianoforte fu scritto a Salisburgo tra il 1776 e il 1777 da Mozart ventenne. Precedente, e legato strettamente a Milano, è il mottetto “Exsultate, jubilate” composto per il castrato Venanzio Rauzzini, cui era affidata la parte di Cecilio nella nuova opera Lucio Silla composta per il Regio Teatro Ducale, dove andò in scena il 26 dicembre 1772; la prima esecuzione del mottetto è documentata presso il convento dei Teatini nel gennaio 1773. Alla maturità piena appartiene l’ultima sinfonia, la n. 41, completata a Vienna il 10 agosto 1788.

Michele Mariotti, presente nei maggiori teatri internazionali e riconosciuto universalmente dalla critica, torna sul podio del Teatro Alla Scala dove in passato ha diretto Il barbiere di Siviglia, I due Foscari, Orphéé et Eurydice e I masnadieri, oltre ad aver debuttato con la Filarmonica nel 2019. Beatrice Rana, giovane fuoriclasse salentina del pianoforte, ha conquistato le principali sale da concerto internazionali e collaborato con grandi direttori, da Riccardo Chailly ad Antonio Pappano, Fabio Luisi, Yuri Temirkanov, Gianandrea Noseda e Zubin Mehta. Ospite frequente alla Scala, nel luglio 2020 ha partecipato ai primi concerti di riapertura del Teatro dopo la pandemia. Aida Garifullina, soprano tra i più apprezzati, ha vinto il concorso Operalia nel 2013 ed è divenuta ospite regolare dei maggiori teatri, dal Mariinskij di San Pietroburgo, per poi entrare nella compagnia dell’Opera di Vienna. Alla Scala avrebbe dovuto debuttare nell’autunno 2020 come Musetta ne La bohème poi cancellata. Il 19 ottobre ha preso parte al concerto diretto da Fabio Luisi con Jonas Kaufmann.

ANSA