Spettacolo teatrale in memoria dei piccoli martiri di Gorla

Spettacolo teatrale in memoria dei piccoli martiri di GorlaMilano ricorda i piccoli martiri di Gorla nel 78esimo anniversario della tragedia. Davanti al Monumento Ossario eretto in loro memoria nel 1947, istituzioni e cittadini hanno ricordato i 184 bambini, le 14 maestre, i 4 bidelli, un assistente sanitario e la direttrice morti nel bombardamento alleato del 1944 sulla scuola elementare Francesco Crispi, nel quartiere milanese di Gorla.

“Oggi più che mai – ha detto l’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Granelli – il ricordo dei bambini e delle bambine di Gorla ci scuote al pensiero che in altre parti del mondo, anche molto vicine a noi, le bombe stanno uccidendo ancora civili inermi”. “Esprimo la vicinanza e la solidarietà mia, del presidente Attilio Fontana e di tutta la Regione ai familiari delle vittime, alla comunità di Gorla e a tutti coloro che in questi lunghi anni, con molta dedizione ed impegno, hanno tenuto vivo il ricordo della strage”, ha aggiunto l’assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia, Romano La Russa, intervenuto alla cerimonia.
Quest’anno il ricordo dei Piccoli Martiri di Gorla sarà veicolato da un podcast e anche da uno spettacolo teatrale, che racconteranno le storie dei bambini e delle bambine, entrambi realizzati grazie alla collaborazione con il Teatro della Cooperativa. Per ascoltare il podcast, con la voce di Marta Marangoni, è possibile collegarsi alla piattaforma del Comune, Milano è Memoria.

“Noi vittime civili di guerra, chiediamo con forza l’immediata cessazione dei conflitti in atto, condizione necessaria affinché attraverso il dialogo si possa costruire una pace giusta e durevole – ha dichiarato Michele Corcio, Vicepresidente Nazionale Vicario dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra – . Perché noi vittime civili di guerra italiane sappiamo bene e dolorosamente, che non esistono armi buone e armi cattive o intelligenti”.

ANSA