A Niguarda due cinesi febbricitanti - Osservatore Meneghino

A Niguarda due cinesi febbricitanti

A Niguarda due cinesi febbricitantiIndossavano le mascherine e hanno fermato una pattuglia della Polizia Locale per chiedere informazioni su come comportarsi visto che erano appena rientrati dalla Cina Passando per la Russia così, nonostante dicessero di sentirsi bene, gli agenti hanno deciso di chiamare i sanitari del 118 per fare le verifiche del caso. Purtroppo l’uomo e la donna cinesi così bene non stavano visto che ad entrambi è stata riscontrata una febbre superiore ai 38° e ora sono ricoverati all’Ospedale di Niguarda, dove sono stati sottoposti a tampone per il coronavirus.

E’ successo ieri in via Livigno e non è ancora stato comunicato l’esito delle verifiche di laboratorio. Nel frattempo però è stato necessario sospendere dal servizio anche i due Agenti e, anche se si spera siano stati protetti dalle mascherine indossate dai cinesi, se questi risulteranno positivi, saranno a loro volta sottoposti al test e isolati per il tempo necessario a vedere se svilupperanno la malattia.