Gallera: forte crescita, forse causata dall’aumento dei tamponi fatti

Raccolta fondi per l'emergenza covid-19

Gallera: forte crescita, forse causata dall'aumento dei tamponi fattiOggi, l’Assessore Gallera, ha svolto la le sue comunicazioni giornaliere in compagnia dei professori Carlo Fderico Perno, direttore del Reparto Medicina di Laboratorio dell’Ospedale di Niguarda e  Fausto Baldanti, direttore dell’Unità di Virologia Molecolare del San Matteo. Presenze probabilmente ritenute necessarie per tranquillizzare i cittadini con le loro spiegazioni, visto l’aumento dei contagi riscontrato ieri.

I dati di oggi purtroppo segnano una crescita anche significativa” ha infatti esordito Gallera, aggiungendo, “poi il professor Perna vi spiegherà perché vanno visti in modo meno negativo di come sembrano“. Sono 34.889 i positivi al coronavirus in Lombarda, con un aumento di 2.543 casi in un giorno, mentre i decessi sono arrivati a 4.861, con un aumento di 387 vittime, ha quindi riferito Gallera, precisando che sono state 655 le persone in più quelle ricoverate, mentre i guariti sono saliti a 7.839 (+1.501).

La provincia di Milano è la zona che ha fatto registrare il maggior numero di nuovi positivi in Lombardia: sono infatti 848 i nuovi casi che portano il totale a 6.922. “E’ un dato molto forte” ma “potrebbero essere i molti tamponi in più che sono stati fatti“, ha detto Gallera. Dopo aver letto “il dato così grosso” della provincia di Milano, Gallera ha spiegato di aver telefonato ai direttori degli ospedali cittadini “i quali non hanno evidenziato una crescita cosi importante ai pronto soccorso, una pressione più che doppia, ma è addirittura stabile rispetto ai giorni precedenti quindi potrebbero essere i molti più tamponi che sono stati fatti e non ricoveri aumentati

I due professori hanno poi sostanzialmente confermato quanto detto da Gallera in merito all’aumento dei tamponi processati: “Abbiamo cominciato a misurare chi si è infettato tra 7 e 14 giorni fa e che comincia ad avere sintomi Nel momento in cui aumentiamo la tamponatura, inevitabilmente assistiamo ad un aumento dei casi positivi, che altro non sono che nuove diagnosi. I dati dunque vanno visti con cauto ottimismo” ha detto infatti Perna“. Spiegazione che comunque non basterà a tranquillizzare i cittadini, che dopo questa giornata “negativa” sono chiamati a rispettare con ancora maggior impegno l’indicazione di mettere in atto il più rigoroso isolamento sociale.

Dati Lombardia: positivi, 34.889 (+2.543), ricoverati, 10.681(+655), in terapia intensiva, 1.263 (+27), dimessi e in isolamento domiciliare, 18.111, deceduti, 4.861 (+387). Tamponi effettuati: (+ 6.047). Milano e provincia 6.922 (+848) di cui 2.748 in città (+330).