Manifatture aperte, mille visitatori al cantiere M4

Manifatture aperte

In occasione dell’iniziativa promossa dal Comune di Milano ’Manifatture aperte’, oltre alle botteghe e ai laboratori artigiani, i milanesi hanno potuto visitare anche uno dei cantieri della nuova metropolitana cittadina, quello di piazza Frattini, dove sorgerà l’omologa fermata. Il rustico della stazione è in realtà già completato e pronto ad accogliere le talpe, come hanno potuto constatare gli oltre mille visitatori che nella giornata di sabato hanno deciso di curiosare nei sotterranei della piazza in zona Lorenteggio. “Proprio qui – ha ricordato il presidente di M4 spa Fabio Terragni, che ha visitato nel pomeriggio il cantiere insieme all’assessore alla Mobilità Marco Granelli – è stato inaugurato il primo open day nei cantieri di M4: c’era solo lo scavo praticamente, quindi i cittadini del quartiere possono vedere oggi con i loro occhi i progressi che sono stati fatti in questo periodo”.

Sopra non si vede nulla – ha aggiunto Granelli – ma il lavoro sotto è molto avanzato: il rustico della stazione sostanzialmente è finito. I cittadini stanno vedendo quindi che, se sono diminuiti in questa tratta i lavori in superficie, quelli che la gente vede, sotto sono andati avanti e le stazioni sono pronte per accogliere le Tbm che arrivano. E in più qui si sta lavorando per le scale”. I lavori, quindi, procedono secondo le ultime scadenze stabilite. “Il cronoprogramma – ha assicurato l’assessore – ora è quello che abbiamo definito a giugno: l’obiettivo è quello di aprire la prima tratta funzionale a inizio del 2021 e sarà la tratta Linate-Forlanini Fs. E poi da lì Dateo e San Babila per fine 2022 e il resto di tutta la linea, fino a San Cristoforo, nell’estate del 2023”.

Granelli e Terragni hanno anche annunciato che anche la seconda talpa partita dal Manufatto Ronchetto è arrivata alla Stazione di San Cristoforo, dove ha raggiunto la prima Tbm. Nella tratta ovest le due talpe partite quest’estate hanno sottopassato il Naviglio e raggiunto entrambe San Cristoforo. Da lì ripartiranno, per arrivare fino a Solari. In piazza Frattini sono attese in primavera, perché devono fare prima Segneri e Gelsomini. E poi da qui fino a Solari, dove dovrebbero arrivare tra circa un anno, nell’autunno del 2019. Nel frattempo partirà anche lo scavo della tratta centrale, che inizierà all’inizio del 2019 dalla stazione Tricolore, la prossima che verrà aperta ai cittadini, “entro fine anno”, assicurano Granelli e Terragni. “Nel tratto est, fino a Tricolore, è stato tutto completato e si sta lavorando ormai agli impianti”, ha concluso Granelli.