18 anni al capo dei pusher di Rogoredo

Era stato “in grado” di inviare via WhatsApp ben “1.400 messaggi ‘pubblicitari’” ad “altrettanti clienti per invitarli a rifornirsi da lui e dal suo gruppo indicando anche l’esatto punto della zona boschiva” a Lainate, nel Milanese, “in cui recarsi”. Per lui, il 37enne marocchino Mohamed Benabla, presunto capo di un’associazione finalizzata al traffico di cocaina, …

18 anni al capo dei pusher di Rogoredo Leggi altro »