Fallita la corsa di XRP ripartono Balancer, Solana e Ethereum

Foto di kalhh da Pixabay

Fallita la corsa di XRP ripartono Balancer, Solana e Ethereum. La speculazione annunciata ieri non è andata a buon fine, o meglio, come spesso accade probabilmente è andata bene per chi l’ha organizzata. La valuta ha infatti toccato un apice di 0.7 dollari per poi tornare a crollare verso lo 0.3. Segno che probabilmente qualcuno non ci ha creduto fino in fondo e quando il prezzo ha cominciato a salire ha venduto tutto. Il risultato è che la corsa si è subito fermata, ma fallita la corsa di XRP ripartono Balancer, Solana e Ethereum. Le tre valute hanno una crescita abbastanza stabile nelle ultime 24 ore e dalle quotazioni del mattino sembrano decise a salire: Balancer e Solana in particolare erano in crescita da sabato, ma si erano fermate con la corsa su Doge e XRP. Oggi crescono circa del 14%, cifre simili a Cardano (ADA) e ZIL, ma in questo secondo caso la crescita sembra eccessiva rispetto ai giorni scorsi: Solana e Balancer salivano a buoni ritmi anche nei giorni scorsi ADA e ZIL no. Sembra dunque un travaso di fondi da chi ha speculato su Doge e XRP verso valute più stabili. Ma la giornata è ancora lunga e potrebbero esserci come sempre sorprese: la corsa di XRP ad esempio doveva durare tutto il lunedì, invece è partita alle 8.30 per schiantarsi verso le 11 senza un oggettivo gran successo perché è vero che un’impennata c’è stata, ma non certo delle dimensioni paragonabili alla disfida su GameStop. Quella sfida, per altro ancora in corso, ha costretto i grandi fondi speculativi a confrontarsi con i piccoli risparmiatori. E per una volta senza la certezza di vincere, almeno non a costo di tagliare ampiamente gli ampi margini su cui contavano fino a pochi giorni fa.