Continuano i controlli in via Gola e via Pichi, sequestrata una pistola

Raccolta fondi per l'emergenza covid-19

Continuano i controlli in via Gola e via PichiAnche questo fine settimana, sono proseguiti i servizi di prevenzione e controllo del territorio in zona Ticinese, a cura del Commissariato Porta Ticinese, in particolare nell’area delimitata dalle vie Pichi e Gola, dove la notte di capodanno vi furono dei disordini nel corso dei quali alcuni facinorosi ostacolarono i Vigili del Fuoco intervenuti per spegnere un incendio appiccato da un gruppo di occupanti abusivi.

In particolare, sabato scorso, nella prima mattinata gli agenti della volante di zona hanno controllato le cantine dello stabile di via Pichi 3, già oggetto di perquisizione della Squadra  Mobile il 4 febbraio scorso. In una cantina è stata rinvenuta una pistola con caricatore, successivamente accertatosi essere una pistola a salve, priva di tappo rosso. La stessa è stata sequestrata a carico di ignoti ed inoltre sarà oggetto di approfonditi accertamenti per verificare se sia stata utilizzata la notte dei disordini di capodanno.

Questa notte, lo stesso equipaggio, nel corso dell’ordinario pattugliamento, transitando nuovamente in via Pichi, sempre all’altezza del civico 3 ha notato 3 persone che confabulavano e le ha sottoposte ad un controllo. In particolare vi erano un italiano 49enne incensurato, un cittadino marocchino 45enne regolare ed un cittadino egiziano 21enne. Quest’ultimo è stato trovato in possesso di più dosi di hashish, per un totale di 21,70 grammi nonché 50 euro in banconote da 20 e 10 euro e pertanto è stato tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.