Scontro tra Pd e pompe funebri sui manifesti

Raccolta fondi per l'emergenza covid-19

outlet funeraleScontro tra Pd e pompe funebri sui manifesti. Un’agenzia di pompe funebri sestese è stata oggetto delle critiche del partito democratico: la colpa dell’azienda sarebbe pubblicizzare i propri sconti difronte a una casa di riposo. Ecco il testo pubblicato dal profilo Facebook del partito democratico:

Da qualche giorno è comparso fuori dalla Casa di Riposo “La Pelucca” un cartellone pubblicitario di pessimo gusto che promette sconti per i funerali ai residenti della Pelucca. Ci chiediamo come possa essere permesso questo sciacallaggio, sarà mica che casualmente il titolare dell’azienda in causa era candidato nella lista “Di Stefano Sindaco” e prontamente nominato da Di Stefano Presidente di Proaris, una partecipata del Comune.
Alla contestazione hanno reagito gli utenti dei social, con atteggiamenti diversi, ma per lo più sembra che la polemica  del Pd sia stato un mezzo autogol: “Beh che sia un bel cartello non mi pare. Ci sono altre forme di comunicazione”. “Sicuramente è rispettabilissimo il pensiero personale sui cartelloni, ma che lo faccia un partito politico è poco serio”. “Ma loro pensano al male affare”. “Questa pubblicità a prescindere, se è vero che è stata affissa davanti ad una casa di riposo, fa davvero ribrezzo”. “Ah quindi anche in agenzia funebre davanti all’ospedale non sarebbe una bella cosa o no?”. “Infatti davanti a tutti gli ospedali trovi cartelli che pubblicizzano le onoranze funebri, purtroppo Rocco lo sciacallaggio politico lo hanno nelle vene”. “L’idea e di chi ha messo il cartellone per le pubblicità li davanti alla casa di riposo”. “Per quanto mi riguarda potrebbero mettermelo davanti a casa. tutte le mattine lo accoglierei con un bel gesto dell’ombrello”.